Articolo

L'evasione degli ordini e-commerce e il futuro dei centri di distribuzione

By Eric Lamphier,
E-Commerce Fulfillment and the Future of Distribution Centers

Il mondo dell'e-commerce ha fatto passi da gigante negli ultimi 10 anni. Si è evoluto da un'esperimento completo a dun canale sofisticato, noto e in crescita. Ed è qui per rimanerci. Gli acquisti online continuano ad aumentare di popolarità, hanno un'enorme crescita anno dopo anno e consolidano il suo posto come collaboratore significativo verso i flussi di ricavi totali dei rivenditori.

Le aziende come Amazon hanno aperto la strada in termini d'innovazione ed espansione dell'e-commerce. In molti modi, il loro esempio ha stabilito la fase per gli sviluppi in richieste dei clienti sempre più in aumento e con consegna omnicanale, due fattori che continuano a influenzare l'evoluzione dei centri di distribuzione e-commerce al giorno d'oggi. Per imitare il modello di Amazon, i rivenditori devono avere un sistema di evasione e gestione degli ordini eccellente al proprio posto che fornisca i prodotti ai clienti in modo veloce e preciso. Sono passati i giorni in cui veniva accettato il tempo di consegna di 7-10 per gli ordini online. Oggi, dove le consegne il giorno dopo o anche il giorno stesso sono diventate velocemente la regola, quel periodo è superato. Quando guardiamo al futuro dell'e-commerce, il centro di distribuzione continuerà a evolversi e, che tu lo creda o no, diventerà sempre più complicato. Diamo un'occhiata ad alcuni dei cambiamenti dei centri di distribuzione del 21° secolo e a come i fornitori e-commerce possano confrontare la complessità.

L'obbligo dell'evasione degli ordini

I centri di distribuzione e-commerce sono di fronte a richieste e pressioni incredibili. L'aspettativa, al giorno d'oggi, è che i dipendenti prendano in mano un ordine entro alcuni minuti da quando è stato effettuato. Entro un paio di ore, deve essere terminata l'elaborazione, così che l'ordine possa essere spedito lo stesso giorno. E i tempi limite di un ordine aumentano sempre di più, perfino quando gli ordini effettuati tardi nel pomeriggio vengono spesso spediti lo stesso giorno.

Per fortuna, al giorno d'oggi gli ordini e-commerce sono spesso piccoli, di solito riguardano un articolo. Questo significa trovare solo un singolo articolo e abbinarlo con l'etichetta di spedizione e il contenitore adatti. Detto ciò, perfino gli ordini piccoli possono creare problemi se le aziende non sono preparate a livello operativo. E la realtà è che con la crescita del canale, gli ordini e-commerce diventeranno solo più grandi e complicati andando avanti. I centri di distribuzione devono accertarsi di essere preparati ora. Per gestire in modo efficace gli ordini, i rivenditori devono sfruttare al massimo un warehouse management system (WMS, sistema di gestione del magazzino) che aumenti l'efficienza del loro centro di distribuzione. Prendiamo in considerazione un esempio dove questa tecnologia può avere un impatto positivo sulla produttività.

Immagina che siano arrivati 20 ordini separati per una maglietta popolare, con taglia e colore uguali. Un sistema sofisticato può tirare giù una scatola di magliette e velocizzare facilmente la scansione per creare i documenti di spedizione necessari per tutti i 20 ordini, oltre ad abbinarli al giusto imballaggio. Si è risparmiato del tempo prezioso prelevando in grandi quantità. Un WMS avanzato può anche contribuire a condurre il personale verso le scatole di merci già aperte, così sanno esattamente dove andare all'interno del centro di distribuzione, il che significa percorsi di picking (prelievo) migliori e più efficienti. Nei centri di distribuzione e-commerce odierni, questi processi sono fondamentali. Se i marchi non stanno sfruttando al meglio una serie di attrezzi che forzino il raggruppamento in lotti e altre efficienze, stanno perdendo una grande opportunità di questi tempi e un domani non saranno preparati per altre complessità.  

Gestire i resi

I resi continuano a essere una sfida per le aziende e-commerce. Naturalmente, devono affrontare un tasso di resi più alto rispetto ai rivenditori dei punti vendita fisici e gestire la supply chain della logistica inversa non è un compito facile. La flessibilità è la chiave e un semplice passaggio che i centri di distribuzione possono effettuare per facilitare il processo è includere un'etichetta di reso nel pacco quando viene spedito, rendendo le cose più facili per il cliente. Un'altra opzione sempre più famosa è offrire la possibilità di effettuare il reso in negozio. Questo porta a un'altra serie di problemi, ma sta diventando velocemente una pratica sempre più comune e quello che sta richiedendo un crescente numero di consumatori. Non importa come li risolvi, i resi sono complicati per i rivenditori. Importantissimo per avere un reso di successo è assicurare la flessibilità, l'interconnessione e la presenza di una serie di politiche forti e funzionalità di follow-up sul luogo.

Queste sfide esaminano solo superficialmente quello che i centri di distribuzione e-commerce devono affrontare. E con ordini sempre più complicati, l'aumento delle aspettative delle spedizioni e la crescita delle richieste complessive da parte dei clienti, un'ulteriore complessità è inevitabile. I rivenditori devono prepararsi per il futuro accertandosi di avere una sofisticata WMS in loco al giorno d'oggi. 

Rispettate la promessa fatta ai vostri clienti