Alcune chiavi per rendere le supply chains più sostenibili

Global Agenda Driving Advances In More Environmentally Aware, Sustainble Supply Chain

L'integrazione delle economie nazionali in un sistema globalizzato è stato uno degli sviluppi più importanti dell'ultimo secolo, con il risultato di un'esplosione del commercio tra i paesi e delle esportazioni e importazioni che ora rappresentano più del 50% della produzione mondiale di ricchezza. Questa enorme espansione ha però creato sfide ambientali alle quali è urgente dare risposte concrete. La logistica è al centro di queste sfide e noi abbiamo mezzi reali per agire. 

Mentre la crescita del commercio globale può essere vista come uno sviluppo positivo, che soddisfa i bisogni di miliardi di persone in tutto il mondo, ora sta sollevando molte domande. Questioni morali, etiche e ambientali che potrebbero essere riassunte come segue: "Anche se abbiamo tutte queste possibilità, dovremmo comunque approfittarne? 

Queste domande riguardano il modo in cui consumiamo, ma anche (e forse soprattutto) il modo in cui gestiamo le catene di approvvigionamento sempre più complesse che sono alla base del commercio internazionale. 

Negli ultimi vent'anni, le Supply Chains hanno beneficiato di immensi guadagni in velocità ed efficienza, in un contesto di riduzione dei margini e di ricerca di prestazioni sempre più elevate. È grazie a questi guadagni che possiamo trovare nei nostri negozi prodotti provenienti da tutto il mondo, o che possiamo farci consegnare il giorno dopo un articolo acquistato tramite il nostro smartphone. 

L'ottimizzazione delle Supply Chains continua ad essere sempre più strategica per l'efficienza aziendale e la soddisfazione dei consumatori. Ma questa ottimizzazione deve ora tenere conto degli aspetti ambientali e sociali che sono diventati una priorità.  

Responsabilizzare i consumatori ad acquistare in modo più responsabile

Comprare online non è mai stato così facile e veloce come oggi. Ma i miliardi di acquisti fatti su internet sono lontani dall'essere trasportati in modo ottimale, mentre abbiamo potenzialmente un enorme margine di miglioramento. 

Che ne dite della tipica situazione in cui i clienti che hanno fatto acquisti nel corso di diversi giorni (o anche di un solo giorno) fanno venire a casa loro dei fattorini... quando una consegna unica e consolidata sarebbe stata molto più intelligente?

Eppure la tecnologia lo rende possibile. Per esempio, è del tutto possibile permettere a un cliente di creare ordini in modalità "provvisoria", di modificarli o di aggiungere articoli fino al momento del carico nel camion di consegna. Questo approccio comporterebbe un notevole risparmio in termini di chilometri percorsi e di imballaggi, non solo per le consegne ma anche per le restituzioni dei prodotti. 

È essenziale permettere ai clienti di avere un impatto diretto sui processi di preparazione ed elaborazione dei loro ordini. Il loro senso ambientale farà il resto. 

Meno spazio vuoto nei camion e negli imballaggi

L'ottimizzazione del carico dei camion è un'altra questione importante. Si tratta tanto di evitare che i camion partano con i rimorchi semivuoti quanto di migliorare il carico sui pallet e persino negli imballaggi. 

Alcuni algoritmi permettono ora di aumentare il tasso di riempimento dei camion fino al 7%. Potrebbe non sembrare molto, ma per un rivenditore con una flotta di diverse migliaia di camion che percorrono diversi milioni di chilometri ogni anno, questi guadagni marginali possono tradursi in una riduzione molto significativa dell'impronta di carbonio dell'azienda. 

L'imballaggio intelligente e le tecnologie di imballaggio su richiesta, d'altra parte, possono ridurre significativamente le confezioni inutilmente sovradimensionate e persino minimizzare la quantità di aria (spazio vuoto) trasportata inutilmente in una confezione. Di nuovo, questo favorisce l'ottimizzazione del carico e meno camion sulla strada o aerei in aria.

Trasporti più intelligenti e sostenibili

Dopo il caricamento, il trasporto. Le tecnologie di ottimizzazione dei percorsi hanno fatto notevoli progressi negli ultimi anni, in particolare definendo i percorsi più rilevanti in base a molteplici fattori (raggruppamento dei punti di consegna, consumo di carburante, ecc.) 

Oggi, l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico permettono di andare ancora più avanti nel processo di ottimizzazione integrando altri dati. Prendendo in considerazione, in tempo reale, il tempo, le condizioni del traffico, i dati relativi alle zone a basse emissioni nelle città, ma anche potendo accelerare i calcoli di quasi l'80%, gli strumenti di gestione dei trasporti non solo migliorano le prestazioni, ma permettono anche di ottimizzare l'uso delle risorse.

Scegliere i partner tecnologici giusti

Gli strumenti informatici diventano sempre più potenti e la potenza di calcolo aumenta. Ma questo significa anche un impatto molto maggiore in termini di energia e di ambiente.  

La scelta dei partner tecnologici è fondamentale per garantire che questo impatto sia misurato, controllato e ottimizzato. Scegliere di avere l'IT nel cloud porta grandi vantaggi al business. Ma non deve trascurare l'impegno e la politica del suo fornitore in materia di sviluppo sostenibile. 

Verso un futuro più sostenibile

Il commercio globale è vitale per la vita quotidiana e il benessere di miliardi di persone in tutto il mondo. Il movimento delle merci non sarà mai completamente "verde", questo è chiaro. Ma questo non significa che non possano essere più virtuosi. Con la COP26 proprio dietro l'angolo, dobbiamo agire in modo responsabile e proattivo, e giocare un ruolo attivo per un futuro sostenibile. 

Preservare e proteggere l'ambiente inizia con le piccole decisioni che tutti noi possiamo prendere nella nostra vita quotidiana. Tra queste decisioni, sappiamo che quelle relative ai nostri acquisti e modelli di consumo sono cruciali. 

Consentire ai consumatori di prendere decisioni di acquisto più responsabili; ridurre ulteriormente le emissioni di CO2 attraverso il progresso dell'intelligenza artificiale; scegliere partner tecnologici a zero emissioni e, più in generale, progettare prodotti e servizi che contrastino gli impatti umani e planetari. È così che il commercio globale può continuare ad evolversi. 
 

Rispettate la promessa fatta ai vostri clienti